martedì, novembre 14, 2006

Tutti i numeri de La pupa e il secchione

L’ho veramente seguito poco questo reality, un po’ per ripudio un po’ per sdegno, fatto sta che a leggere ora come sono lievitati i conti correnti dei partecipanti mi rimane solo una domanda: noi siamo un popolo di pupe o di secchioni?

Ora preparatevi a un bel post trash di quelli utili per superare il martedì di lavoro.

I partecipanti al reality sono davvero coperti d’oro, vincitori e non, Panorama fa una lista dei loro guadagni e eccoveli qua:

Omar Monti ieri era un campione di cruciverba, lavorava come pizzaiolo a Montecatini per 600 euro al mese e non aveva mai avuto una donna.
Oggi riempie le piazze, per una serata in discoteca guadagna 2 mila euro e gli sponsor se lo contendono come testimonial.

Giuseppe Congedo viveva delle borse di studio (non superava gli 800 euro al mese) e l'unica volta che aveva avvicinato una ragazza lo aveva fatto da ubriaco.

L’agente di Omar Monti dice: «La prossima data libera ce l'ha a gennaio». Lui e la sua pupa Ilaria Gabrielli per rimanere seduti mezz'ora nel privé di un locale intascano 2 mila euro a testa. Il bravo enigmista, poi, sarà un inviato di Lucignolo e l'azienda Zero9, specializzata in suonerie per i cellulari, ha scelto i suoi lineamenti per pubblicizzarle. Il secchione ci guadagna 2.500 euro.

Tra i beneficiati del reality anche Silvia Abbate, la «sosia di Paris Hilton». La biondina di Pavia, che prima di partecipare allo show ha speso 7 mila euro in chirurgia estetica, è riuscita a vendere la sua immagine anche oltre il confine.

In Svizzera adorano la Paris nostrana e per averla in discoteca ci vogliono 2.500 euro.

Anche lei è stata scelta come testimonial. L'azienda Zeng, leader dei servizi premium per la telefonia, ha scelto il suo bel viso come logo e sul suo conto personale aggiungerà altri 3 mila euro.
Non se la passano male neanche gli altri concorrenti.

I vincitori del programma Rosy Dilettuso e Alessandro Sala (che grazie al reality hanno vinto 200 mila euro) oltre alle serate in discoteca (per avere la coppia ci vogliono 3 mila euro) fino a maggio saranno ospiti fissi a Buona domenica, garantendosi 1.000 euro a ospitata.

La pugliese Loredana Damato si spoglierà per il mensile Matrix, mentre la formosa Nora Amile presterà le sue curve per For Men Magazine.

Letto questo, mi faccio la stessa domanda che mi facevo con Costantino, la Lecciso e vari personagetti dei reality: ma chi li va a vedere nelle discoteche? Voi pagheresti 50/100 euro per vedere una serata un ciccione e una smilza che salutano dal palco del locale? Cavolo allora non è vero che c’è crisi per tutti, la crisi c’è solo per me…deve essere così perché a parte che non andrei mai a una manifestazione del genere e che preferisco quella di sabato a favore della Palestina, non è possibile che uno si lamenti che non arriva a fine mese e poi da 100 euro alla figlia 15 enne per fargli vedere Omar Monti in disco?

Non riesco ad immaginarmi le ragazzine che appendono poster dei secchioni e che se li sbaciucchiano sul letto…non ci riesco proprio, però questi riempiono le discoteche, ora una manifestazione padronale posso capirla, uno si sorbisce quello che c’è…ma qui c’è gente che fa chilometri e chilometri per ritrovarsi in quel posto dove c’è “quello della pupa e il secchione….”
No mi spiace ma fino a quando non vedrò queste persone in faccia o qualcuno mi spiegherà come è possibile mi rifiuto di accettare frasi tipo: “l’Italia è in crisi…”

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi sono fermato a 1/4 di post e mi sono fergognato di essere italiano..

..poi tutti indignati e contriti qndo sentiamo dei pensionati che prendono € 400 al mese e imprechiamo contro i politici..

Anonimo ha detto...

ele non ti funziona la posta

Anonimo ha detto...

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO... E DUE...

ehm... come dire... ele usa tiscali...

Sara Sidle ha detto...

Effettivamente sono cose che fanno rabbia. Ma la gente va apposta alla tv, a farsi prendere per il culo! Per soldi, e per essere riconosciuti e provare a contare qualcosa nella vita. E' sempre esistito e sempre esisterà. La crisi? Per porsi dei dubbi non importa vedere chi va a vedere Monti, ma guardarsi in giro e vedere le macchine che circolano!