martedì, ottobre 24, 2006

Ricordate

Ricordate quando eravate adolescenti. Ricordate che c’era sempre qualche amica o qualche amico che sfogava le pene su un diario chiuso con una chiave ridicola magari a forma di cuore?

Ecco. Ricordate quei compagni che sul diario di scuola scrivevano tutto, ma tutto tutto, vi affidavano i nomi delle persone amate, dei spasimanti, del primo bacio e di odi.

Magari anche tra qualcuno di voi c’è chi l’ha messo da parte o c’è chi ha rimosso il ricordo.

Perché oggi mi sento questo tipo di compagno.

Oggi ho un blog.

Intimamente pensavo sempre che scrivere quello che mi passa per la testa fosse utile, ancor di più se chi lo legge è per me un anonimo amico.

Quindi. Buongiorno a tutti.

Scusate per il disturbo e per l’intrusione, sono l’autrice di questo diario e mi presento.
Sono una grafomane dipendente e bulimica di pensieri… tempo fa avrei potuto dire non solo di quelli. Scrivo, leggo e vi ringrazio.

Ed eccomi qua!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

ma quanto sei bella!!

popular

ConsorzioManzetti ha detto...

ciau elessa!:D

alebino ha detto...

prova vista!!
:-D

ciau ciau

Massi ha detto...

Ti capisco perfettamente..

P.S. bello sguardo..

Zia Petunia ha detto...

Come sei carina!
Io devo ancora scattrami la foto... bah, ci penserò domani!

gds75 ha detto...

quando inizi un post sei mai combattuta tra la funzione "diario personale" e quella "diciamo qualcosa di serio"?
io continuamente....

Miss Dickinson ha detto...

Sei molto bellina, complimenti!
Io ho tenuto il diario per qualche anno, e, spesso, era di una malinconia tale che ancora oggi mi rattristo, se lo leggo.
Ho deciso di impostare il mio blog su altri binari, voglio parlare di me, a volte, ma in tono leggero, ironico.
Però sono dell'idea che ognuno deve scrivere esattamente quello che sente nel momento in cui si siede davanti alla tastiera, il blog è come la nostra casa, ci deve essere assoluta libertà.