giovedì, agosto 31, 2006

Ho cercato di tenere gli annosi fatti di cronaca lontani dal blog, almeno per un po’, ma questa è un’ansa appena uscita:

Il cardinale colombiano Alfonso Lopez Trujillo, presidente del pontificio Consiglio per la Famiglia, ha annunciato che l’equipe medica che ha interrotto a Bogotà la gravidanza di una bambina di undici anni violentata dal patrigno è da ritenersi scomunicata. Lo scrivono tutti i media colombiani. «Tutte le persone che hanno partecipato all'intervento medico - ha commentato Lopez Trujillo - sono dei malfattori».

Vorrei tanto che avesse una figlia e che le succedesse la stessa cosa, troppo cattiva?

7 commenti:

AlbicoccoalCuraro ha detto...

Il cardinale era il futuro padre?

Elessa ha detto...

Si...

Massi ha detto...

Scomunicare il patrigno no eh???

gds75 ha detto...

ma lo sai che volevo scriverlo anche io?
l'ennesima dimostrazione che sono fuori dal tempo dalla logica e anche dalla grazia di dio.... vaffanculo loro e chi gli sta appresso!!!

Elessa ha detto...

Lo immagino...è una cosa troppo strana...la Chiesa sta sempre con i deboli eh?

ehvvivi ha detto...

sarebbe meglio se succedesse a lui...

Elessa ha detto...

Ancora emglio..hai ragione!