giovedì, giugno 01, 2006

Un amore da schiaffi

C’era il tempo in cui l’uomo per sottomettere la donna alzava le mani..
C’era il tempo in cui per una questione di rispetto, l’uomo-marito-padrone ricorreva alla forza per farsi ascoltare…

In verità questi tempi non sono più così lontani e le botte sono entrate nella vita familiare domestica più o meno con le coccole. I calcoli sono chiari, nel rapporto, pubblicato sul Morbidity and Mortality Weekly Report dei Centers for Disease Control and Prevention, redatto dal National Center for Injury Prevention prende in esame i dati del 2003 Youth Risk Behaviour Survey riguardanti 14.956 studenti statunitensi.

Circa l’8,9 per cento di questi studenti ha risposto affermativamente alla domanda: «Durante i passati 12 mesi, il tuo ragazzo/a ti ha mai colpito, schiaffeggiato o ferito di proposito?». Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, la percentuale è uguale per ragazzi (8,9) e ragazze (8,8).

Che ci sia, almeno con le botte, una omogeneizzazione dei sessi?

Si perché i denunciati sono gli uomini ma a prenderle sono un po’ tutti, e non solo l’aggressione più comune è quella della donna che attacca, sembra in preda ad isterie, il maschietto inerme…
Questo fenomeno è più diffuso nelle coppie nata da incontri al buio che in quelle legata da una unione matrimoniale, forse la Chiesa dovrebbe presentare questi dati per fortificare lo spirito del matrimonio.

Sicuramente farsi ascoltare dalla nostra dolce metà non è facile ma ricorrere alle mani è indecente oltre che doloroso...fino a che punto siamo disposti a da arrivare per farci sentire?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Your are Nice. And so is your site! Maybe you need some more pictures. Will return in the near future.
»

Anonimo ha detto...

Hi! Just want to say what a nice site. Bye, see you soon.
»

Anonimo ha detto...

Nice idea with this site its better than most of the rubbish I come across.
»

Anonimo ha detto...

I find some information here.