martedì, luglio 25, 2006

Che Cavaliere!!

Cosa farà Berlusconi dopo aver perso le elezioni? Mentre lo immaginavamo a lavorare per far cadere il governo, mentre lo vedevamo sudato immerso tra scartoffie a trafficare per recuperare la sua posizione politica o a lavorare per salvare la sua squadra dalla penalizzazione…lui cerca di riconquistare la sua Veronica. La donna che si è discostata in varie occasioni dalle sue idee e che non ha avuto nessun dubbio a lasciarlo solo in qualsiasi occasione mondana fosse richiesta la sua presenza.

Sarà per questo che il Cavaliere ha deciso di agghindarsi da arabo e di portarla con le sue amiche a Marrakech, per poi stupirla o impaurirla con una danza vestito come Totò l’Arabo intonando una canzone e sfoderando una collana di diamanti. Dalla foto che ormai ha fatto il giro del web, non si capisce se Berlusconi è il nuovo protagonista del film di Natale dei Vanzina, magari è lui la spalla di Boldi o se ha deciso di rilanciare la sua immagine di inguaribile giocherellone.

Resta da capire se questa è crisi post-voto o se è una crisi di mezza età…che è crisi non si discute!

7 commenti:

Lorenzo ha detto...

Invece di maramaldeggiare con Berlusconi, cosa vogliamo dire dell'ottima performance della "unione" in merito ad indulti e amnistie varie? Fatti un giro sul blog di Beppe Grillo... lo so che anche lui ormai come tutti i grilli parlanti ha un po' scassato, pero' in questa occasione il contenuto e' utile alla riflessione.

Elessa ha detto...

Mi spiace ma io le mie riflessioni le ho già fatte da tempo..e so da che parte stare..cmq grazie per il consiglio

popular ha detto...

dio che tristezza infinita 'sto uomo...

Lorenzo ha detto...

E allora facciamo del colore su Berlusconi che fa Toto' in Marocco. Nella mia ignoranza i due fatti (Berlusconi in Marocco vs. Indulgenza Plenaria) mi sembrano di importanza lievemente differente.
Il primo non ha nessuna importanza se non quella di ridicolizzare un uomo che si e' gia' abbondantemente ridicolizzato da solo e quindi atto da Maramaldi.
Il secondo implica la concessione (o vendita?) delle indulgenze da parte del governo come faceva la Chiesa ai tempi della Riforma Protestante. Con ovvie implicazioni. O tempora o mores.

Elessa ha detto...

Lorenzo credo che tu stia esagerando, nel senso che ho semplicemente voluto scrivere un post su Berlusconi piuttosto che uno sull'indulto...tutto qua, se vuoi scrverne uno tu io le leggerò con piacere, ma nel mio blog io scrivo quello che mi piace e che mi fa rilassare..semplicemente!!
Poi se deciderò di scrivere un bel post sull'indulto sarò felice di leggere un tuo commento, ma criticare una scelta, diciamo, di contenuti..è un pò ridicolo..poi fai come vuoi, critica quanto vuoi io ti leggo comunque.

Elessa ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
AlbicoccoalCuraro ha detto...

sti "saputelli" pallosi che al massimo citano beppe grillo come se fosse il salvatore del Popolo.
uuuuuuuuuuuuf
brava elessa