mercoledì, luglio 05, 2006

Maghe e maghette

In un dopo partita tranquillo, terminato lo strombazzare e lo sventolio caotico delle bandiere, mi trovo a girare, televisivamente parlando, tra i canali di serie “B”.
Trovo sparse maghe e fattucchiere che a mezzanotte e mezza ti propongono una lettura dopo-mondiale a prezzo ridotto, perché abbiamo vinto…

Enza, Lorella, Moana & Co, impegnate a diffondere il verbo delle carte colorate…c’è n’era una, spero fosse in replica, con il figlio, raccontava che il bimbo per l’estate doveva fare un tema sul lavoro della mamma…e lei in tutta risposta l’ha portato in tv per fargli vedere come leggeva le carte alle telespettatrici e ogni tanto diceva: “ Ecco vedi il lavoro di mamma…” e lui annuiva con la testa mentre se la rideva con qualcuno che dietro alla telecamera gli faceva le facce buffe…forse papà?

Comunque ho individuato una struttura rigida fissa, delle frasi fatte ben studiate, ripetute con toni diversi ma sostanzialmente le stesse:

“Tu in amore, quando sei innamorato, dai tutto, e non ti aspetti di essere ricambiato, cioè vorresti ma difficilmente lo sei tanto quanto ami…però se provi il sentimento profondo sei pronto a lottare per mantenerlo…”

“L’amicizia è fondamentale per te, è il bene più prezioso, quando trovi un amico per te diventa importante essere con lui onesto e sincero, ma deve esserti molto amico, perché come ti tradisce per te è finita, non porti rancore, ma per te l’amicizia è sacra e se finisce finisce per sempre…a meno che lui non sia pronto a scusarsi”

“Il lavoro arriverà, la fase è complicata per tutti, tu devi guardarti in giro e accettare quello che viene, in questo momento non devi essere troppo suscettibile accetta tutte le opportunità di lavoro, è importante che tu cominci a lavorare, perché poi le cose arrivano da sole…”

“Fortuna, la fortuna è un bene che va coltivato con dedizione, i numeri del lotto devi giocarli tutti i giorni con impegno e devi crederci quando li giochi, non basta andare dal tabaccaio e giocare, devi credere…”

“No, non posso fare le carte sui minorenni…!”

D’ora in poi chiamatemi Elessa- la maga contessa!!!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Sarai d'accordo kon me ke le vere streghe sn altre..............scalciano e sn fighe :-D

P.S. Abdre anke oggi è a casa x l'okkio? Nn ha aggiornato il blog. Tutto ok? Un bacio, Salvatore.

Elessa ha detto...

No è a lavoro, non ha aggiornato perchè sta impicciato con arredamenti vari e pratiche...:)

sa ha detto...

xfetto ;-)