venerdì, luglio 14, 2006

Come sposare un miliardario

La bibbia di tutte le donne di successo o meno, massaie o manager è ormai diventata questa guida, non è un testo scritto, come nelle migliori tradizioni storiche, la guida è tramandata oralmente da donna a donna, oggi una donna ha deciso che bisogna uscire da questo luogo comune e vi confida la più intima aspirazione femminile: sposare un milionario.

Ogni bimbetta viene cresciuta coltivando in lei l’idea che l’amore è bello ma che sposare un miliardario è ancora meglio…si comincia con l’ABC, semplici regole di caccia.

Se un miliardario vuoi conquistare carina ti devi fare, insomma aiutare un po’ madre natura perché altrimenti non saprete mai essere perfette…quindi armatevi di fondotinta e cipria e speriamo che l’effetto è almeno decente

Se un miliardario vuoi conquistare l’abito giusto devi comprare, si lo so che siamo cresciute a Pretty Woman, ma vestirci da prostitute e passeggiare per le vie non ci aiuta…meglio un abituccio sobrio ma appositamente studiato per esaltare i punti giusti

Se un miliardario vuoi conquistare scarpe giuste e accessori devi comprare quindi prendere il vostro bancomat e spremetelo ben bene…sperando che poi verrete ripagate

Se un miliardario volete conquistare un pochino dovete studiare almeno il diploma ci vuole e poi dovete frequentare i posti giusti, quello in, in cui non incontrate il vicino di casa ma il principe…non pensate al casinò…meglio un golf club…o un centro di tennis…insomma qualcosa da snob…

Ultimo consiglio ingraziatevi la signora mamma, questo vale per miliardari che per squattrinati, è un consiglio universale…di più non vi so suggerire, questa è la bibbia del miliardario io ho scelto l’amore ma se qualcuna ci vuol provare…mi faccia sapere!

3 commenti:

Morgan ha detto...

Se un miliardario vuoi conquistare, già l'iniziativa così posta implica la completa mancanza di neuroni all'interno del cervello che anche con i conti correnti fantastici rimarrà vuoto, semplicemente vuoto. Tanti oggetti e zero cervello.
Sì, sì, furbizia, caparbietà, macchinoni, vacanze, ville e... una vita che dipende dai conti correnti.
Che tristezza.

Morgan

AlbicoccoalCuraro ha detto...

io una miliardaria me la sposerei, quasi quasi. così per provare... magari vecchia con la scadenza scritta dietro al collo come lo yogurt e che mi lascia un bel pò di soldi.
non sarebbe male!

Elessa ha detto...

Un bel progettino....ma poi che ti rimane solo tanti soldi e poco affetto...che tristezza...:)